Seguici su: youtubefacebooktwitterflickrfeed rss
Home|Perchè|La Casa|Le Stanze|Maps & Directions|Links|Photogallery|Prenotazioni|Offerte Speciali|Newsletter|Contatti

Dicono di Noi

Il Messaggero L'Umbria a tavola Magazine

L'Umbria a tavola

Il ristorante delle feste

Il "Redibis" occupa un tratto, perfettamente conservato, degli amulacri maggiore e minore del teatro dell'antica Mevania, costruito nel primo secolo dopo Cristo, presumibilmente sotto l'imperatore Traiano. Nella suggestione irripetibile di un ambiente che riemerge alla vita dopo due millenni, la proposta del Redibis vuole partire da qui, da un patrimonio di antichi sapori, per recuperare tradizioni destinate a lasciare il segno nel palato e nel cuore.
Le tappe della proposta proseguono attingendo da un ricettario di famiglia: un tesoretto di 750 autentiche ricette umbre del primo ‘900.
Testimonianze raccolte dalla bisavola Donna Maria Angeli Nieri Mongalli che con geniale e appassionata curiosità fondeva tradizioni gastronomiche dell'Umbra rurale ed urbana con esplicite influenze francesi e mittel-europee con risultati di straordinaria modernità.
La cucina umbra, infatti, benedetta com'è da tante e prestigiose risorse locali, rappresenta anche il supporto ideale per un progetto di ricerca creativa che tiene conto dell'evoluzione generale del gusto.
Si soddisfa così, con sensibilità e talento, un desiderio di benessere, cercando di far ritrovare ciò che il nostro tempo ha perduto nell'approccio alla tavola: il senso del cibo come dono.
Lo stimolante progetto è affidato al giovane chef Antonio Falcone. (JPS)

 

photogallery

  • Il Messaggero, L'Umbria a tavola
  • Redibis, il ristorante delle feste

2007 | Condividi

<< Indietro